Laboratorio Fonti e Metodi per lo studio dei processi migratori

Dall’anno accademico 2002-2003 il Laboratorio Fonti e Metodi per lo studio dei processi migratori offre uno spazio di sperimentazione e di discussione a studiosi, dottorandi e specializzandi interessati alle tematiche relative ai movimenti migratori, dal XVIII secolo all’attualità.

Il laboratorio alterna riunioni a numero chiuso, finalizzate alla discussione approfondita su aspetti specifici della ricerca, a sedute aperte a un pubblico più vasto di studiosi e studenti, con conferenze e presentazione di libri sui temi relativi alle fonti e ai metodi della ricerca sulle migrazioni.

Il laboratorio, fondato e diretto da Chiara Vangelista, è collegato sin dalla sua istituzione al Núcleo de História Oral della Pontifícia Universidade Católica do Rio Grande do Sul (PUC-RS), Porto Alegre, Brasile, diretto da Núncia Santoro de Constantino, e dal 2007 fa parte delle attività dell’Associazione Internazionale Areia.

Il laboratorio, libera comunità di studio aperta a tutti gli interessati alle tematiche relative ai processi migratori, si è avvalso sinora del contributo di docenti, ricercatori e studenti delle Università di Alessandria, Barcellona, Buenos Aires, Campinas, Cuenca, Genova, Lima, Milano, Porto Alegre, Salamanca, São Paulo e Torino.

Per informazioni: associazione.areia@gmail.com

E’ disponibile una cronologia degli incontri dal 2003-2015: scarica il pdf